Manduria Migliore. Le bugie hanno le gambe corte

Durante l’ultima seduta consiliare il Gruppo Progressista ha presentato un’interrogazione mediante la quale chiedeva all’Amministrazione se quest’anno si fosse provveduto per tempo a rifornire di carburante gli impianti di riscaldamento degli edifici scolastici comunali. La risposta dell’Assessore Raimondo, affermativa su tutti i fronti, ci aveva rincuorato sul probabile non manifestarsi, anche quest’anno, del solito problema delle aule gelide. In realtà le cose non stanno affatto così.

Oggi i tecnici preposti dalla Provincia al controllo delle caldaie si sono recati presso gli edifici scolastici degli Istituti comprensivi locali e non hanno potuto adempiere al loro compito, proprio per mancanza di carburante! C’è da sottolineare che la Provincia già il 15 ottobre scorso aveva inviato nota al Comune avvisando dell’appuntamento odierno, ma evidentemente nessuno se n’è curato.

Ora, a prescindere dalla cronica e perpetua mancanza di organizzazione di questa Amministrazione, ciò che colpisce e troviamo ingiustificabile è che l’Assessore al ramo, dietro diretta domanda, abbia detto una cosa non vera. Non conosciamo il motivo di tale comportamento, ma di certo non è ciò che ci aspetteremmo da chi gestisce la cosa pubblica e conosce bene e da vicino questo annoso problema, visto il suo percorso lavorativo proprio nell’ambito scolastico.

Chiediamo pertanto all’Assessore Raimondo ed all’Amministrazione tutta un immediato chiarimento su quanto accaduto ed un altrettanto immediato rifornimento degli impianti termici scolastici per permettere agli alunni di partecipare alle lezioni in un clima confortevole, non crediamo di chiedere poi troppo.

Manduria Migliore – Federcivica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.