Manduria. Domenica 19 dicembre con le Mulieres Garganiche torna la magia delle Zampogne itineranti per le vie del centro, e poi concerto nella Chiesa del Carmine.

Domenica 19 dicembre, a partire dalle 17.30, quattro zampognare del gruppo “Mulieres Garganiche” porteranno la magia dei suoni tradizionali natalizi per le vie del centro di Manduria, per poi convergere alle 19.15 nella Chiesa del Carmine (piazza Garibaldi), dove eseguiranno lo spettacolo “Suoni, canti e racconti dell’antico Natale”. Accesso nel rispetto delle norme anti Covid, informazioni al 368.7305100.

Il progetto “Mulieres Garganiche” nasce a San Giovanni Rotondo nel 2010 e ha l’ intento di valorizzare il ruolo della donna nella tradizione popolare garganica come suonatrice, cantatrice e danzatrice con un percorso partorito da un’ idea della dott.ssa Valentina Latiano.
Questa “donna garganica” è inclusa nell’ albo nazionale dei suonatori di chitarra battente censiti in Italia istituito da Alfonso Toscano e compare anche nell’ elenco dei suonatori di chitarra battente del Carpino Folk Festival.

Un impegno a tutto tondo per raccogliere, preservare e promuovere la cultura popolare del
Gargano. Si ricercano ninna nanne, serenate, brani e danze della tradizione. Un percorso che dedica molta attenzione alla ricerca, quella vera, indispensabile affinchè quel patrimonio ancestrale della “montagna del sole” non vada disperso.

Le Mulieres Garganiche il 30 luglio 2017 hanno ricevuto un prestigioso premio nazionale “La Zampogna è Donna” rilasciato dal comune di Scapoli (IS), per aver sapientemente recuperato
il prezioso patrimonio ancestrale del Gargano esaltando il ruolo delle donne nella grande tradizione della musica popolare italiana.

In data 10 gennaio 2018 le Mulieres Garganiche sono state scelte come “Ambasciatrici della Tradizione popolare Garganica” presso il Parlamento Europeo di Bruxselles in occasione dell’Anno Europeo della Cultura nella manifestazione “La musica e le tradizioni popolari del Gargano”.

Il gruppo suona gli strumenti tipici della tradizione popolare garganica: chitarra battente, tamburello e castagnole a cui si aggiungono organetto, sopranino, armonica e chitarra francese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.