MOVIMENTO CINQUE STELLE MANDURIA. DISAPPUNTO SUL PIANO REGIONALE DEI RIFIUTI

Il gruppo politico del Movimento Cinque Stelle di Manduria prende atto delle dichiarazioni e delle notizie in chiaroscuro che giungono da Bari in seguito all’approvazione del Piano regionale dei Rifiuti.

Seppur soddisfatti dell’interlocuzione intercorsa tra il Consigliere Regionale del M5S Marco Galante, da noi urgentemente attivato sulla questione, il Direttore dell’Agenzia Regionale per la Gestione dei Rifiuti, il Direttore del Dipartimento Ambiente e l’Assessore all’Ambiente dott.ssa Maraschio, circa la definitiva chiusura della discarica Manduriambiente entro il 2022 per il raggiungimento della volumetria massima, (per la quale non sono previste ulteriori concessioni e ampliamenti), non si comprendono a fondo le ragioni che spingono gli organi regionali a dotare di linea ReMat ( linea di separazione automatica dei rifiuti)  lo stesso impianto.

Un comportamento, a nostro avviso, distonico tra ciò che si dice di voler fare e quello che realmente viene messo in atto. Un territorio, quello di Manduria, che negli ultimi 15 anni è stato interessato da un’ enorme sovraesposizione di impianti per il trattamento e lo smaltimento di rifiuti e che i cittadini ormai non tollerano più.

Esprimiamo forte soddisfazione per l’eliminazione della linea di trattamento FORSU dall’impianto di Tmb Manduriambiente, e rimarremo vigili affinché tutti gli impegni presi e le dichiarazioni rilasciate dai vari organi regionali non saranno rispettati.

Non è possibile quindi pensare ad ulteriore interventi che non siamo orientati alla riqualificazione ambientale del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.