Manduria. Fiera Pessima 2022. Tutte le novità della storica campionaria presentate dall’amministrazione Comunale.

Si è tenuta il 4 Marzo, presso il palazzo di città la conferenza stampa di presentazione della 279esima  Fiera Pessima che si terrà nel complesso fieristico di Viale Piceno dall’ 8 al 13 Marzo 2022. Presenti alla conferenza, oltre alle testate giornalistiche, il Sindaco di Manduria, Dott. Gregorio Pecoraro, il vicesindaco, Prof. Andrea Mariggiò, l’Assessore alle Politiche Sociali Fabiana Rossetti, l’ assessore al commercio, agricoltura, mercati e fiere Mauro Baldari e l’assessore alla Cultura e Biblioteca, Turismo e Marketing Territoriale, Spettacolo e Grandi Eventi, Fondi Europei, Avv. Antonella De Marco e i responsabili della ditta incaricata alla realizzazione della Fiera, Man Solutions srl.

Torna, quindi, la Fiera pessima di Manduria giunta quest’anno alla 279a edizione ma con ancora voglia di lasciare il segno.  Si punta a rafforzare la sua storicità e la sua unicità per far sì che ritorni ad essere la vetrina d’eccellenza di un intero territorio, capace di attrarre migliaia di visitatori.

Largo spazio ad agricoltura, artigianato, enogastronomia, turismo, attività economiche e wedding. In questa edizione il comparto agroalimentare sarà il vettore principale rafforzando il ruolo storico della Fiera Pessima e il connubio tra tradizione e modernità. Non mancheranno spettacoli, laboratori un ricco di importante cartellone di momenti convegnistici all’interno della sala convegni allestita nel padiglione istituzionale.

9 marzo ore 17:30: in occasione della seconda edizione della manifestazione “La settimana della Donna” si terrà un incontro sul tema “donne in uniforme” interverranno le donne dell’Arma e le forze di polizia.

10 marzo ore 17:30 aiuti e sostegno delle imprese presenti Leonardo Giangrande presidente di Confcommercio Taranto e lo staff sviluppo economico della Regione Puglia.

11 marzo ore 17:30 linee strategiche di promozione e sviluppo del turismo.  Saranno presenti presenti Gianfranco Lopane, Assessore al Turismo, sviluppo e impresa turistica della Regione Puglia e Aldo Patruno direttore del dipartimento turismo, economia della Cultura e valorizzazione del territorio Regione Puglia.

12 marzo ore 10:30 si parlerà di “gestione e fruizione dei beni artistici e archeologici in chiave culturale e turistica”. Interverranno Maria Grazia di Bari, consigliere con delega alle politiche culturali patrimonio materiale e immateriale, valorizzazione dei borghi della Regione Puglia; Barbara Davidde, sovrintendente nazionale per il Patrimonio culturale subacqueo; Valentino Desantis, archeologo.

Ricco anche  il cartellone degli eventi come importante sarà l’animazione dell’aria show cooking che ospiterà il laboratorio del gusto. Per quanto concerne gli eventi la novità di quest’anno è la presenza di una cassa armonica e di luminarie allocate nell’area esterna che tutte le sere a partire dalle ore 19.00  ospiterà animazione musicali bandistici e di percussione.

Segnaliamo per mercoledì 9 la gradita presenza dell’associazione Be-swing organizzatrice del Taranto Swing Festival. Si susseguiranno momenti di animazione culturali anche con realtà di altre province per arricchire la musicalità e le conoscenze di nuove realtà artistiche.

Il taglio del nastro è per martedì 8 Marzo con inizio alle ore 15. Una cerimonia importante per una  Fiera che era e deve tornare ad essere il  riferimento per l’intero territorio tarantino e viatico ed incrocio di tre province e dove saranno presenti tutte le autorità civili e religiose.

Si può visionare la Fiera nei seguenti orari: Martedi 8 – mercoledi 9 – giovedi 10  dalle ore 15.00 alle ore 22.00 e Venerdi 11 – sabato 12 – domenica 13 dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 22.00. Ricordiamo che l’ingresso alla Fiera è gratuito e sarà contingentato come previsto dalla normativa Anti Covid. E’ necessario, inoltre,  essere in possesso del Green Pass.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.