“Chiamatemi Don Tonino. Il racconto appassionante di una scoperta: don Tonino Bello” in scena al teatro comunale di Nardò a cura della Compagnia del Ciambellano di Manduria.

“Il Simbolo della pace non è un mitra spezzato e nemmeno una bilancia con i piatti in equilibrio. Il simbolo della pace è una mensa attorno a cui cento persone stanno seduti e si dividono cento pani in parti uguali e parlano tra loro. Questo dice la Parola di Dio”. (don Tonino Bello)

In questo periodo particolarmente incerto e doloroso portare l’esempio di Don Tonino Bello, da qualche mese dichiarato venerabile, crediamo che sia una cosa essenziale. Con un senso maggiore di responsabilità pertanto torna il nostro reading: “Chiamatemi Don Tonino. Il racconto appassionante di una scoperta: don Tonino Bello” di Francesco Cardinali.

Un reading teatrale a due voci per rivivere la vita di don Tonino attraverso un viaggio potente, sconcertante ma meravigliosamente vero pronto a sconvolgere la vita e la coscienza di ognuno di noi.

Una laica impenitente che scopre “per caso” un prete lontano dall’ordinario, un prete che parte dagli ultimi per reagire alla sfiducia sul futuro, che non ha paura di dire le cose come stanno anche a costo di suscitare scandali.

A portare in scena il reading teatrale la “Compagnia del Ciambellano” di Manduria, le voci sono di Andrea Molendini e Valeria Stano, con la regia di Luciana Stano e gli effetti sonori di Emanuele Corasaniti.

Questo importante lavoro fissa diverse date tra novembre 2021 e aprile 2022 tra le province di Taranto, Brindisi e Lecce; dopo lo scorso appuntamento di sabato 19 marzo ad Alessano, SABATO 26 MARZO, GRAZIE AL PATROCINO DEL COMUNE, SAREMO A NARDÒ PRESSO IL TEATRO COMUNALE. L’inizio dello spettacolo è previsto per le ore 19:00 e l’ingresso è gratuito.

La Compagnia del Ciambellano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.